Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Sabato, 24 Agosto 2019
itenfrdees

Si avvia alla conclusione la seguitissima Mostra "Viaggio nella Memoria - Binario 21" tenuta presso l'ITE "V. Cosentino" di Rende

Posted On Venerdì, 25 Gennaio 2019 09:09

Si conclude il 26 gennaio la Mostra itinerante "Viaggio nella Memoria - Binario 21" tenuta presso l'Auditorium "Giovanni Paolo II" dell'ITE "V. Cosentino" di Rende (Cosenza). La mostra che è stata aperta da un incontro - dibattito al quale hanno partecipato gli alunni delle quinte classi ha consentito agli studenti di ascoltare il racconto della pagina più buia che la storia recente abbia potuto offrire, dalla introduzione delle leggi razziali nel 1938 alla attuazione della “Soluzione finale” con la partenza verso i campi di sterminio di milioni di ebrei anche dal Binario 21 della stazione di Milano presso il quale oggi si trova il Memoriale della Shoah voluto dalla Senatrice a vita Liliana Segre.

Nel dibattito la Dott.ssa Adele Valeria Messina, Dottore di ricerca presso il dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria studiosa dell’Olocausto e del Negazionismo, ha tracciato tutto il percorso storico normativo che ha determinato anche in Italia l’affermazione dell’Antisemitismo. Ed in questo contesto è stato illustrato anche il ruolo e l’importanza del Campo di internamento di Ferramonti di Tarsia attraverso l’intervento del Sindaco di Tarsia Avv. Ameruso e del Consigliere Delegato alla Cultura del Comune di Tarsia Dott. Roberto Cannizzaro. Un luogo presente sul nostro territorio che il Sindaco ha invitato a visitare per l’importanza che ha e per le attività che svolge per la conservazione della memoria.

Ma è un fremito che attraversa i ragazzi ed uno stupore commosso che si diffonde nell’Auditorium dell’Istituto il momento in cui l’Assessore alla Cultura del Comune di Rende Marta Petruczewicz racconta la sua esperienza di ebrea che non ha mai conosciuto i nonni perché uccisi nel Campo di sterminio di Treblinka. Decisamente l’esperienza vissuta all’Istituto Tecnico Cosentino di Rende rappresenta un altro modo di vivere la scuola e di far sì che essa si apra al territorio interagendo con Enti locali ed associazioni per la promozione di eventi culturali e spunti di riflessione su tematiche rilevanti. Nell'ambito dell'iniziativa gli studenti delle quinte classi hanno vissuto poi un altro momento di grande coinvolgimento.

Attraverso le LIM delle loro classi, infatti, hanno potuto assistere tramite il sito del Corriere della Sera, alla testimonianza che la Senatrice a vita Liliana Segre ha offerto agli studenti degli Istituti Superiori presenti al Teatro degli Arcimboldi di Milano. Il Dirigente Scolastico Ing. Antonio Iaconianni nel sottolineare l’importanza della manifestazione ha sottolineato il compito della scuola nel formare i ragazzi anche facendoli riflettere sugli eventi cosi drammatici della storia e ricordando che ogni giorno è il giorno della memoria.

La mostra ha coinvolto anche molte altre scolaresche, come gli alunni della scuola Media Decoubertin di Rende, che hanno dimostrato grande interesse ed attenzione per l'interessante coinvolgente iniziativa che ha principalmente lo scopo di dare soprattutto alle nuove generazioni la possibilità di riflettere sul valore della memoria del più grande genocidio della storia.


Redazione

Search

« August 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  

Rubriche