Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Mercoledì, 16 Gennaio 2019
itenfrdees

Nuovo caso a Napoli, formica sul volto di un paziente in Rianimazione

Posted On Venerdì, 04 Gennaio 2019 10:57

Hanno notato una formica sul volto di un loro parente ricoverato nel reparto di rianimazione ed hanno hanno telefonato al 112: è successo nell'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, dove lo scorso novembre una paziente allettata (deceduta nei giorni scorsi) venne presa d'assalto dalle formiche. A chiamare i carabinieri sono stati i familiari di un 78enne. In ospedale si sono recati i militari della compagnia Stella e del Nas di Napoli che hanno trovato l'insetto vicino a una narice dell'uomo.

Sul precedente caso della 70enne dello Sri Lanka, Thilakawathie Dissianayake, presa letteralmente d'assalto dalle formiche lo scorso 10 novembre nell'ospedale San Giovanni Bosco (deceduta il 29 dicembre all'Ospedale del Mare, per complicanze legate al suo grave stato di salute, ndr), sono in corso indagini da parte della Procura di Napoli. Lo scorso 5 dicembre gli inquirenti, dopo approfonditi accertamenti, disposero la chiusura del punto ristoro e del bar del nosocomio napoletano.

Due settimane dopo, il 19 dicembre, l'accettazione chirurgica del pronto soccorso del San Giovanni Bosco venne chiusa per oltre un'ora, dalle 12 alle 13, a causa delle formiche. Il primo caso di formiche in ospedale, a Napoli, risale al giugno del 2017, al San Paolo di Fuorigrotta, dove una donna napoletana allettata venne 'attaccata' mentre era in uno stato di incoscienza. La foto della paziente, come è accaduto anche per la 70enne dello Sri Lanka, fece il giro del web suscitando forte indignazione.

"Di fronte a simili episodi è evidente quanto sia urgente la nomina di un commissario ad acta per la Sanità, che prenda il posto dell'attuale presidente e commissario per la Sanità De Luca: i cittadini meritano risposte". Lo afferma il ministro della Salute, Giulia Grillo, dopo il nuovo caso di ritrovamento di formiche su un paziente all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. "Nei giorni in cui la Campania ha chiesto l'uscita dal commissariamento, episodi del genere non sono accettabili", rileva.

"È incredibile che per la terza volta siano segnalate formiche nei locali e, cosa intollerabile, sui pazienti dell'ospedale S.Giovanni Bosco di Napoli. La persistenza del problema mi lascia sbalordita e senza parole. Chi sta sbagliando pagherà". Così in un post su Facebook il ministro della salute, Giulia Grillo, dopo il caso di ritrovamento di formiche su un paziente all'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli.

"Sarò presto a Napoli - annuncia Grillo - a verificare di persona una situazione diventata ormai insostenibile. Il problema non sono le formiche in sé, ma la trascuratezza che può portare a contaminazioni ben più gravi, laddove l'igiene dovrebbe essere la regola di base". I cittadini, aggiunge Grillo, "devono avere la certezza di essere tutelati nella maniera più opportuna in ogni ambiente del nostro Servizio sanitario nazionale! E, per essere chiara, è troppo facile scaricare sul personale la responsabilità di queste negligenze, un caso potrebbe essere una disattenzione, ma ora che sono tre, penso che il management debba fornire risposte chiare".

 

 

 

« January 2019 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      

Rubriche