Thu10212021

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Cronaca

Cronaca

Addio a Rita Levi Montalcini, una vita per la ricerca

  • PDF

La camera ardente per la professoressa Rita Levi Montacini, scomparsa ieri a Roma, si terrà oggi dalle 13,30 alle 21.00 al Senato. E' prevista la partecipazione del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il Presidente del Senato Renato Schifani. Le esequie avranno luogo il 2 gennaio a Torino in forma privata Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la Medicina nel 1986, è morta ieri nella sua casa romana. Nominata senatrice a vita nel 2001 dall'allora presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, aveva 103 anni. "Per noi è la prima linea che se ne va, una delle persone su cui tutti potevano contare, rassicurava, con la sua autorevolezza", risponde, con gentilezza pacata e triste, la nipote Piera Levi Montalcini. "Il suo impegno era per tutti", aggiunge ricordando che "non ha mai smesso di lavorare e studiare fino all'ultimo, e quando se ne è andata lo ha fatto così, con tranquillità". "Lavoro per un futuro che non è il mio, ma è dei giovani... Solo l'istruzione può garantire il futuro ai tanti giovani nel mondo, che non devono aver paura delle difficoltà.

Sequestro Calevo, ''il cerchio si restringe. Ma la soluzione non è ancora vicina''

  • PDF

''Si è ristretto ancora il cerchio delle indagini. Ci stiamo concentrando su alcune figure. Ma la soluzione non è vicina''. Così il procuratore di Genova, coordinatore della Dda del capoluogo ligure, ha fatto il punto sulle indagini sul sequestro diAndra Calevo, l'imprenditore rapito domenica notte da tre o quattro uomini armati nella sua villa di Lerici (La Spezia). A quanto si apprende da ambienti investigativi le indagini si stanno indirizzando su degli stranieri. Nuovi spunti investigativi sul sequestro aprono anche nuove prospettive agli inquirenti e consentono ''un po' di ottimismo'' ha annunciato in giornata il procuratore Michele Di Lecce spiegando che "potrebbero aprirsi spiragli''.

Papa contro nozze le gay: 'Ferita a giustizia e pace'

  • PDF

I "tentativi" di rendere il matrimonio "fra un uomo e una donna" "giuridicamente equivalente a forme radicalmente diverse di unione" sono "un'offesa contro la verità della persona umana" e "una ferita grave inflitta alla giustizia e alla pace". Così il Papa nel Messaggio per la Giornata della pace. "Chi vuole la pace non può tollerare attentati e delitti contro la vita". Nel suo Messaggio per la Giornata mondiale della pace, Benedetto XVI si scaglia contro la "liberalizzazione dell'aborto" e contro la volontà di "codificare arbitrii" diretti a stabilire "un preteso diritto all'aborto e all'eutanasia". "E' anche un'importante cooperazione alla pace che gli ordinamenti giuridici e l'amministrazione della giustizia riconoscano il diritto all'uso del principio dell'obiezione di coscienza nei confronti di leggi e misure governative che attentano contro la dignità umana, come l'aborto e l'eutanasia", aggiunge Benedetto XVI nel suo Messaggio.

15enne tenta suicidio,salvato al Gemelli

  • PDF

E' stata sciolta la prognosi del ragazzo di 15 anni che il 3 dicembre scorso aveva tentato di suicidarsi, impiccandosi a un albero nell'area attigua ai campi sportivi a Civita Castellana, in provincia di Viterbo. Il ragazzo era stato ricoverato lo stesso giorno in pericolo di vita presso l'unità operativa di terapia intensiva pediatrica (Tip) del Policlinico Gemelli. Sottoposto a un sofisticato trattamento di ipotermia terapeutica, ha avuto un sorprendente miglioramento fino al pieno risveglio.

Grave una bambina di dieci anni investita con la nonna sulle strisce

  • PDF

Sono gravi le condizioni di una bambina di 10 anni investita da uno scooter guidato ad un giovane di 26 anni sulle strisce pedonali di Largo Visconti. Secondo quanto si è appreso, la bimba avrebbe riportato un ematoma cerebrale e diverse fratture ed è stata trasferita al policlinico Gemelli. Trasportato in codice rosso al policlinico Sant’Andrea anche l'investore, un ragazzo romano di 26 anni, per un trauma toracico. Ferita in maniera lieve la nonna della bambina.

Organizzazioni criminali: la mafia imprenditrice e la Città Eterna

  • PDF

L'evoluzione moderna delle potenti organizzazioni criminali operanti nel Paese ha portato le stesse a specializzarsi nell'investire gli ingenti capitali sporchi frutto delle attività illecite ed in particolar modo della gestione del traffico degli stupefacenti in attività apparentemente lecite e con l'ausulio di professionisti ed imprenditori insospettabili che costituiscono la zona grigia contigua alle organizzazioni criminali. E negli ultimi anni le piazze dove l'economia mafiosa o "ECONOMAFIA" sono state rappresentate dall'opulenta Milano e dalla Città Eterna.

Altri articoli...