Thu10212021

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Cultura Un Libro per Amico ADOLESCENTI AL BIVIO di Loredana Simonetti

ADOLESCENTI AL BIVIO di Loredana Simonetti

  • PDF

La religione non è un dogma uguale per tutti, forse sarò ripetitiva, ma sono convinta che ognuno abbia necessità di trovare la propria strada autonomamente, anche se spesso queste scelte sono giudicate da chi ci sta vicino. L’adolescenza è l’età che principalmente pone domande ed esige risposte, perché la curiosità va soddisfatta.

Marco D’Agostino, il giovane prete che ha scritto “A Dio, cosa importa di me?” (Edizioni San Paolo, 2014, pp. 182, € 12,00), lavora con i giovani dal 1995. In questo libro interpreta il disagio di Loris, un adolescente alla ricerca di un Dio, che dice di non credere. Guardarsi al di fuori gli riesce benissimo, perché Loris si piace, “anche con tutti quegli orribili brufoli, brutti come il peccato”.

Guardarsi dentro, invece, è l’esercizio più difficile in assoluto da fare, soprattutto perché nel mondo visuale e digitale in cui vive Loris, Dio rispunta sempre fuori, anche se il ragazzo ha deciso di farlo tacere. Non è facile confrontarsi con la propria anima, non è facile aprirsi ad un dialogo con un Dio che in tanti hanno la fortuna di vedere attraverso la fede. Che senso ha credere, se non senti nulla? O forse “la religione è qualcosa che ti viene in mente quando hai paura?”.

La liturgia domestica in cui vive Loris non è di aiuto, soprattutto quando il suo compagno di banco, Tommy, muore per una improvvisa malattia del sangue, proprio Tommy, che pregava serenamente, preparandosi ad incontrare il Signore.

“Perché Dio non aveva fatto nulla per aiutarlo? Il “don”, al funerale aveva fatto una predica scandalosa, di quelle che proprio non vorresti sentire. I preti sono spesso uomini di Dio che però, di Dio, hanno ben poco.”.

Sembra un libro quasi fuori moda, improntato sulla ricerca di un dialogo di cui non si  riesce a trovare le parole adatte, ma è proprio la continua ricerca che aiuta Loris a crescere e a maturare.

“Per pregare bisogna avere una fede tale che presuppone una forza, forza anche di capire che ciò che chiedi, Dio non sempre te lo concede.”

Commenti   

 
0 #1 Marco DAgostino 2014-07-16 06:13
Vorrei ringraziare Loredana Simonetti per questa recensione bella, azzeccata e vera. E' proprio così. Loris vive in ciascuno di noi e credo che gli adolescenti ricordino a me adulto di non smettere di cercare, di farmi domande appropriate... E' uscito il secondo volume della storia di Loris (Posso fare ciò che voglio) e a settembre il terzo. GRazie. Vorrei ringraziarla di persona, ma non so come fare
Citazione
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna