Tue10262021

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Cultura Un Libro per Amico SORPRESA AL SUPERMERCATO di Loredana Simonetti

SORPRESA AL SUPERMERCATO di Loredana Simonetti

  • PDF

Nei giorni di festa il mio supermercato, come molti altri, è aperto; quale migliore occasione per andare a fare la spesa con mio marito e farsi aiutare nel trasportare il carrello colmo di scorte alimentari?

Dopo aver fatto la fila alla cassa e dopo aver pagato, ci dirigiamo verso l’uscita quando improvvisamente mi accorgo di non aver comprato una cassa d’acqua per mio padre.

“Non preoccuparti, la prendo io. Tu aspettami qui”.  Il generoso marito si tuffa nuovamente tra i corridoi del supermercato, colmo di gente, mentre io mi fermo con carrello e buste in un angolo vicino ai carrelli vuoti.

Dietro una colonna, tappezzata di reclame e sconti, seduto per terra con le ginocchia al petto, c’è un bambino. Le punte dei piedi sono rivolte verso l’interno, cosicché le gambe possano sostenersi tra di loro e le spalle poggiare alla colonna. Matteo, così si chiama, ha i capelli rossicci e tra le mani ha… un libro! Proprio così: un libro! Non un videogioco, un avanzatissimo telefonino, l’ultima generazione di iPhone, ma un libro.

Gli occhi sono puntati sulla pagina di sinistra, ma con le dita della mano destra è già pronto per girare una nuova pagina. Non posso fare a meno di avvicinarmi e parlargli.

“Ciao, aspetti qualcuno?”, gli chiedo avvicinandomi e sorridendo; non vorrei sembrare un’adescatrice di bambini, con i tempi che corrono.

“Si, aspetto mamma:  sta facendo la spesa”. Ha gli occhi verdi, bellissimi; mi guarda velocemente e ritorna a leggere. “Posso conoscere il titolo del libro?”

“Scaramacai… è bellissimo”. Oddio, ho pensato, questo bambino è uscito adesso da una favola…

“… e perché lo leggi?” gli chiedo incuriosita.

Matteo mi guarda di nuovo distrattamente e risponde con sicurezza: “Perché Scaramacai è un pagliaccio originale.”  E dopo un sorriso sdentato si rituffa a leggere.

Non ci posso credere! Non solo questo bambino legge, ma si porta dietro un libro mentre aspetta la mamma, come in tanti facciamo noi drogati del libro, che utilizziamo ogni tempo morto della giornata, sfogliando qualcosa. Ma soprattutto, la cosa che mi ha straordinariamente colpito è il LIBRO, che stava leggendo: SCARAMACAI, uno dei personaggi legati alla mia infanzia, il pagliaccio creato dal grande giornalista Guglielmo Zucconi, direttore del Corriere dei Piccoli e magistralmente interpretato dall’attrice Pinuccia Nava, negli anni ’60-64.

Scaramacai è un tranquillo pagliaccio, che affronta la sua vita nel circo con svagatezza e serenità. Nato nella grancassa dell’orchestrina del circo, si circonda dell’affetto di personaggi improbabili e si stupisce di fronte alle stranezze del mondo che lo circonda: contadini che seminano valigie e cocomeri, sperando che crescano cocomeri con le maniglie, girasoli intontiti dal sole che la sera cascano dal sonno.. ogni incontro è una piccola avventura, con tanto stupore nei suoi ingenui occhi di pagliaccio. Il libro di Scaramacai è uscito nel 1962, forse si può trovare in biblioteca oppure in vendita presso qualche collezionista, anche in internet. Provate a cercarlo, avrete la possibilità di tornare indietro… almeno cinquant’anni! Nel frattempo, visto che è trascorso da poco il 1° di aprile, potrete ascoltare una piccola storia del Pagliaccio che combina sempre guai, cliccando sulla sua immagine colorata.

E consentitemi un ringraziamento particolare al piccolo Matteo, accanito lettore al supermercato, perché un bambino che legge,  sarà domani un uomo che pensa! Buon ritorno alla vostra fanciullezza!

(Per gentile concessione di http://corrierino-giornalino.blogspot.it/)

Clicca sull'immagine per ascoltare la storia di "Scaramacai e il pesce d'aprile"

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna