Thu10212021

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Cultura Fauzia Gavioli Colletti, la mecenate dell'arte della grande Roma Capitale

Fauzia Gavioli Colletti, la mecenate dell'arte della grande Roma Capitale

  • PDF

Che Roma sia il centro dell'arte è risaputo da tutti ma nell'Urbe capitale vi è un salotto artistico d'eccellenza, quello di Fauzia Gavioli Colletti, la mecenate il cui salotto è ambito da tutti gli artisti romani e dal quale sono passati tanti e tanti nomi illustri della cultura nazionale. La sua casa vicino al Colosseo è piena di giovialità e allegria. Il modello di casa Gavioli Colletti è assimilabile ai grandi salotti culturali tipici della Roma seicentesca e settecentesca. Il forte amore per l'arte e la passione per la cultura rendono evidenti le qualità umane e la grande sensibilità della padrona di casa che essendo una valente psicoanalista è ben abituata a saper scrutare le mille facce dell'animo umano.

I salotti culturali hanno sempre avuto nella storia e continuano anche oggi ad avere una notevole importanza per lo sviluppo, la conoscenza e la diffusione dell'arte nelle sue varie forme. Organizzare conferenze, incontri di studio, confronti e dibattiti significa essere il sale della cultura e dello sviluppo della stessa. Tanti i momenti magici in casa di Fauzia Gavioli Colletti. E Fauzia Gavioli Colletti non è solo l'ideatrice e la mecenate per eccellenza ma è anche il motore principale di "Bos'Art", manifestazione culturale voluta dal "Centro Studi Lucio Colletti Onlus", che si tiene in estae a Bosa, piccola cittadina balneare della costa occidentale della Sardegna.

Tante le iniziative promosse dal Centro Studi Lucio Colletti Onlus in ricordo ed in memoria del grande filosofo. Impossibile citare tutti i nomi di coloro i quali hanno partecipato alle varie sezioni della manifestazione culturale. Trattasi del fior fiore dei nomi più illustri della letteratura, della pittura, della filosofia, dell'astrofisica, della musica, del teatro, della poesia e di tutte le forme possibili dell'arte e della cultura. Nomi nazionali ed internazionali.  Carla Accardi, Robert Barry, Alighiero Boetti, Federico Cavallini,  Mimmo Rotella,  Giulio Giorello, Vittorio Sgarbi, Sheng Xue,  Giordano Bruno, Emanuela Pietrocini, solo per citarne una piccolissima parte.

Da menzionare anche il prestigioso Premio Giornalistico Lucio Colletti “Il Temo d’oro”, dal nome del fiume che scorre a Bosa. Premio consegnato, fra gli altri, anche a giornalisti del calibro di Bianca Berlinguer, Luca Goldoni e Lino Jannuzzi. Il pezzo forte rimane la mostra permanente “Lucio Colletti. Il cammino di un filosofo contemporaneo (1924-2001)”. Infiniti e tutti di grande spessore gli eventi organizzati dal "Centro Studi Lucio Colletti Onlus", un vero e proprio punto di riferimento per la cultura e la promozione dell'arte a livello nazionale ed internazionale. "Mecenate dell'Arte" è la sua identità che gli viene riconosciuta da tutti coloro i quali hanno avuto ed hanno la fortuna di frequentare Fauzia Gavioli Colletti. Molte anche le manifestazioni organizzate nelle belle sale del Campidoglio sin dal 2004 con la presenza in più occasioni del critico d'arte Vittorio Sgarbi. Infaticabile l'opera di Fauzia Gavioli Golletti che da vera ed autentica Mecenate dell'era moderna continua incessantemente a promuovere incontri ed iniziative che nascono dal fervore del suo salotto, sempre più ambito dalla Roma dell'arte e della cultura, dalla Roma caput mundi.

Redazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna