Thu10212021

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Cultura Un Libro per Amico Dedicato ai nonni

Dedicato ai nonni

  • PDF

Una delle autrici per l’infanzia che amo profondamente è Angela Nanetti; nei suoi racconti narra ai bambini, con molta sensibilità, situazioni e problemi familiari dei giorni nostri. Nel libro “L’uomo che coltivava le comete” si sofferma con delicatezza sulla figura di una ragazza madre, il cui primo figlio, Arno, esprime il desiderio ad una cometa di poter conoscere suo padre. Divertenti ed ironiche sono “Le memorie di Adalberto”, autobiografia di un bambino, chiamato così in onore del nonno Alberto e della bisnonna Ada.
Allegri, profondi e incantevoli sono i libri di Angela Nanetti e inducono sempre a far riflettere i grandi e piccoli lettori. Personalmente sono molto affezionata al libro Mio nonno era un ciliegio (illustrazioni di Anna & Elena Balbusso, Einaudi Ragazzi), in cui Tonino, il piccolo protagonista che narra la storia, percepisce una sostanziale differenza tra i suoi nonni. I nonni di città, abituati ai loro ritmi sempre uguali e circoscritti alla propria persona, risultano essere un po’ distanti dalle attenzioni che dovrebbero avere verso il loro nipotino.

I nonni di campagna, distanti fisicamente, abitano fuori città, ma non sono i 40 km in più ad impedire loro e al bambino di costruire l’affetto, attraverso una profonda conoscenza dei loro sentimenti.

Tonino racconta: ”Quando nacque la mamma, il nonno andò in paese e tornò con un paio di orecchini d’oro per la nonna e una pianta di ciliegio. Andò nell’orto, scavò una buca, la riempì di letame caldo e piantò l’albero; poi prese un temperino, lo arroventò e incise a fuoco un nome: FELICITÀ […] la nonna gli fece notare che era un nome poco adatto a un ciliegio; allora il nonno decise che lo avrebbe chiamato Felice, e così è stato.”.

Vivere le storie e le esperienze del nonno Ottaviano forma in Tonino una coscienza adulta, come se il nonno gli passasse un importante testimone. E’ un libro importante per i bambini, perché contiene un insegnamento: i nonni non vanno solo ascoltati, ma anche vissuti attraverso le loro vite perché i nipoti sono il solco che loro hanno tracciato, i semi che hanno piantato e i frutti che un domani saranno in grado di dare.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna