Thu10212021

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Cultura Un Libro per Amico Il cappotto del turco - di Cristina Comencini

Il cappotto del turco - di Cristina Comencini

  • PDF

“Non so perché non si riesca ad aiutare le persone che si amano di più, si pensa che c’è sempre un tempo per farlo. Il nostro amore ci pare uno scudo che le renderà invulnerabili. Qualcuno ha detto che l’amore non esiste, esistono solo le prove d’amore. Credo sia vero.”

In queste poche righe ho trovato l’essenza del libro di Cristina Comencini, “Il cappotto del turco”, uno dei primi romanzi della nota scrittrice e regista, pubblicato da Feltrinelli nel 1997. Il libro narra del difficile rapporto di due sorelle, Maria e Isabella, due opposte nature: l’una rigorosa, affidabile e tenace negli studi e nel voler costruire una famiglia normale, l’altra “scintillante di frenesia e rapita da una tempesta di avventure”. Entrambe militanti nella politica degli anni settanta, Maria era prudente e Isabella più incosciente.

Il loro è una rapporto costruito su sguardi e silenzi e l’introspezione di Maria è sempre dedicata alla sorella. A diciotto anni Isabella si allontana percorrendo strade ed esperienze profondamente diverse da quelle della sorella, senza mai dare notizie di sé. Un giorno bussa, alla porta di Maria,  Mehmet, un rifugiato politico turco, che Isabella chiede di ospitare per qualche giorno.

La figura di Mehmet è come una lettera aperta della sorella, attraverso la quale Maria impara a conoscere Isabella, con le sue nuove esperienze ed emozioni. Quando il turco sparisce, a Maria resta il suo cappotto, quasi fosse un metaforico legame tra sorelle, così lontane, così vicine. Maria e Isabella si ritroveranno e l’amore protettivo di Maria verso la sorella sarà sempre più maturo e  tenace, ma la vita travolgerà questo rapporto faticoso. Non è una novità editoriale questo libro della Comencini, ma poco importa. E’ un libro profondo, che suggerisce di dedicare più tempo all’affetto di una sorella, tempo sempre ridotto a causa della vita frenetica che siamo costretti ad affrontare quotidianamente. Mia zia dice sempre: “Una sorella è importante!”, ma l’importanza di una legame così forte va costruito con il dialogo e la comprensione, per ritrovare in ogni momento, un tesoro prezioso.

a cura di Loredana Simonetti

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna