Fri08072020

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Politica

Politica

Si conclude oggi a Tivoli (Roma) il XXIV Congresso Nazionale dell'U.C.I.I.M. (Associazione professionale cattolica insegnati, dirigenti e formatori)

  • PDF

Ha aperto i lavori, in una sala convegni, gremita di delegati ed uditori, provenienti da ogni parte d’Italia, del Grand Hotel-Duca D’Este di Tivoli - il Presidente Nazionale dell’U.C.I.I.M. prof. Giovanni Villarossa, il quale ha presentato il tema del congresso: “Oltre la crisi: la scuola in dialogo”. E’ seguito un colto e articolato intervento del conduttore Rai, Michele Mirabella, che ha messo in evidenza l’importanza della scuola in questo delicato momento storico-politico che sta attraversando l’Italia. “La scuola, ha detto, tra l’altro, Mirabella, è il primo patrimonio che possiede un Paese civile, perché offre la prestigiosa occasione alle generazioni, di cogliere e fare proprio lo spirito della formazione culturale “. Ha pure messo in evidenza “la scarsa retribuzione a cui sono soggetti i docenti italiani, rispetto ai colleghi degli altri Paesi, più o meno evoluti dell’Italia.

Al voto per l'elezione del nuovo Consiglio Regionale del Lazio il 3 e 4 febbraio

  • PDF

Il Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, ha firmato il decreto per indire le elezioni. Si voterà il 3 e 4 febbraio prossimi. Quindi a poco meno di due mesi gli elettori del Lazio saranno chiamati ad eleggere il nuovo Consiglio Regionale. Ed in seguito a tale decreto il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, esponente del Pd candidato alla guida della Regione Lazio, ha consegnato alla presidente del Consiglio provinciale di Roma, Giuseppina Maturani, le sue dimissioni da presidente della Provincia, che diventeranno efficaci, come previsto dalla legge, decorso il termine di 20 giorni. "Finalmente, con la firma del decreto di indizione da parte del Prefetto Giuseppe Pecoraro, abbiamo una data certa, ufficiale e definitiva - ha sostenuto Nicola Zingaretti - per lo svolgimento delle prossime elezioni regionali. 

Monti-bis: Casini-Fini, sì lista civica ma è stop da Pdl e dal Pd

  • PDF

"E' necessario costruire una grande forza popolare, riformatrice e liberale con l'obiettivo di dare consenso elettorale al percorso avviato da Monti". Lo afferma il presidente di Italia Futura, Luca Cordero di Montezemolo, chiarendo, in un'intervista al Corriere della Sera e in un colloquio con Repubblica, che si impegnerà "personalmente perché questo progetto abbia successo" ma "senza rivendicare alcun ruolo o leadership" perché "il problema italiano è cambiare, non comandare. Cambiare un sistema, non qualcuno". Occorre, spiega, "che il Paese prenda atto della disponibilità del premier a continuare il suo lavoro".

In Parlamento il caso del bambino in cella con la sua mamma detenuta

  • PDF

Finisce in Parlamento il caso del bambino in cella con la sua giovane mamma detenuta nel carcere di Castrovillari (CS). L’on. Elio Belcastro, vicesegretario nazionale di "NpS - Autonomia Sud" e componente della Commissione Parlamentare Antimafia, preannuncia una interrogazione parlamentare al Ministro di Grazia e Giustizia, Paola Severino, che verrà presentata nei prossimi giorni, sulla drammatica vicenda del piccolo Damiano, il bambino di appena 10 mesi, che vive in cella, nel carcere di Castrovillari con la giovanissima mamma, Marina Dordevic, 23 anni, di origine croata, detenuta, in attesa del primo grado di giudizio, con l’accusa di furto, che la ragazza giura di non aver mai commesso, perché stava solo chiedendo l’elemosina.

Bersani, in Calabria governa la destra più indecente d'Italia

  • PDF

Chissà a cosa pensava il segretario nazionale del Pd, Pierluigi Bersani, quando dal palco di Lamezia ha affermato che «La Calabria non è fuori dall’Europa anche se qui governa la destra più indecente d'Italia. A proposito del Comune di Reggio Calabria, mi aspetto che il governo faccia quello che deve fare. La democrazia va messa su basi di legalità». Probabilmente pensava ad un centrodestra calabrese che ha collezionato una somma enorme di fallimenti, dalla sanità sempre più in crisi, dalla disoccupazione dilagante, dalla questione morale mai affrontata con tre consiglieri regionali eletti nelle liste del controdestra attualmente reclusi, da diciotto consiglieri regionali indagati, e, non per ultimo con il tanto decantato modello Reggio caratterizzato da un deficit di 170 milioni di euro.

Il presidente Giorgio Napolitano: Regioni non sono solo malcostume

  • PDF

''Bisogna saper vedere tutti gli aspetti di determinate istituzioni e non cogliere solo il lato negativo di malcostume o peggio che si puo' annidare e che poi viene rivelato dagli episodi di questi giorni''. Lo dice il presidente delal Repubblica, Giorgio Napolitano, riferendosi alla tempesta sulle spese dei consigli regionali. Al termine dell'inaugurazione del Tecnogym Village, ai cronisti che gli chiedono un commento sul malaffare nelle regioni, Napolitano ha risposto: "Nelle regioni succedono anche cose come queste, nelle regioni intese come realtà territoriali e anche come istituzioni. Perché questa fabbrica, come ci ha detto Nerio Alessandri (il 'patron' di Tecnogym, ndr), è nata con la collaborazione delle istituzioni, in modo particolare quelle regionali".

Altri articoli...