Mon07062020

Last update04:43:32

Ulti Clocks content
Back Cultura Un Libro per Amico SCRIVERE: PASSIONE SENZA ETÁ di Loredana Simonetti

SCRIVERE: PASSIONE SENZA ETÁ di Loredana Simonetti

  • PDF

Quando il 5 marzo scorso ho avuto il piacere di presentare i libri scritti da tre giovani autrici, non immaginavo il riscontro così positivo dell’evento. Grande curiosità dei lettori e molti contatti proficui per le autrici; non nascondo anche la mia personale soddisfazione per la buona riuscita del pomeriggio organizzato dalla Biblioteca Nelson Mandela. Ho apprezzato i libri, differenti tra loro sia come stile di scrittura che come contenuti e tra le righe di ciascuno s’intuisce la personalità di ogni scrittrice, così diversa l’una dalle altre. Ve li propongo perché sono sicura che soddisferanno i gusti e gli interessi di molti lettori.

TUTTO QUEL BLU di Cristiana Astori (Mondadori, 2014, pp. 220, € 9,00)

Laureata in Psicologia, è autrice per il Giallo Mondadori della trilogia di romanzi con protagonista Susanna Marino: Tutto quel nero (2011), Tutto quel rosso (2012) e Tutto quel blu (2014), terzo della serie. Cristiana, appassionata del genere giallo e horror, ha una scrittura effervescente e accelerata, in contrasto con la protagonista dei suoi libri che arranca nelle difficoltà giornaliere e si trova sempre coinvolta in situazioni di scarsa chiarezza. La storia di Susanna Marino è accompagnata dalla musica rock degli anni ’80 e dalle prime videocassette pirata; la sua precarietà viene esorcizzata dai numerosi personaggi che partecipano confusamente in tutta la storia, ma che arrivano alla conclusione del libro, chiari e distinti in perfetto stile giallo. Per chi, come me, non legge abitualmente gialli, troverà il libro curioso e divertente.

LORO NON MI VEDONO di Cristina Mosca (Ianieri Edizioni, 2014, pp. 96, € 10,00)

Giornalista pubblicista, con una laurea in Lingue e Letterature straniere, dopo l’esordio con un romanzo breve dal titolo “Chissà se verrà alla mia festa”, Cristina si cimenta in un libro di racconti, un genere più difficile, soprattutto perché questi racconti hanno un denominatore comune: la fine della vita che richiede un ultimo pensiero, quello che non si era fatto in tempo a comunicare. Quando le persone ci vengono a mancare improvvisamente ci rendiamo conto di non aver detto loro tante cose. Non si è mai pronti per dirsi veramente addio e in questo libro i dialoghi interrotti vengono ripresi dal profondo intimo e serenamente conclusi.

Cristina ha proprietà di un vocabolario vasto, le parole sono dosate, ricercate e messe al posto giusto. E’ un talento naturale, forse aiutato da quella punta di malinconia che traspare dai suoi racconti.

ROMA WOMEN-FRIENDLY di Giancarla Babino (Morellini, 2014, pp. 127, € 9,90)

La sua laurea in Sociologia Economica la impegna nella politica delle donne, in particolare in fatti economici dal punto di vista femminile. Giancarla ha sempre scritto, ma Roma Women-Friendly è il suo primo libro pubblicato. Una normale vita sociale, una famiglia, un lavoro; ama viaggiare da sola, perché viaggiando da sola riscopre se stessa. Questo non significa che se una donna viaggia da sola sia sola (e lei ne è la prova), ma ha una possibilità nuova di fare un mondo di scoperte. Una consapevolezza acquisita negli anni e suggerita attraverso questo librino, in cui spinge le donne a concedersi il permesso di viaggiare da sole. E’ una cosa che conosciamo bene, però vorremmo esserne convinte.

Questo libro fa parte di una collana in cui sono presenti altre guide, Venezia, Londra, Amsterdam, Marrakech, Milano e Parigi. Giancarla non ci regala una guida tradizionale di Roma con percorsi da seguire, ma inanella curiosità da scoprire: i sampietrini calpestati dalle attrici degli anni ‘50, i quartieri teatro del cinema italiano e le piccole gallerie d’arte mantenute in vita da personaggi stravaganti e appassionati di cultura. Alcuni negozi e botteghe sono descritti con una tale cura da sembrare delle vere lettere d'amore. Con la piccola guida di Giancarla Babino potrete scoprire piccoli angoli di Roma o riscoprire con occhi diversi quello che vi era già noto.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna