Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy

Domenica, 16 Dicembre 2018
itenfrdees

"Lui non ci sarà", la campagna della Lega di Salvini per promuovere la manifestazione dell'8 dicembre

Posted On Martedì, 04 Dicembre 2018 10:19

Per tenere sempre alto il livello dello scontro, dimentico forse di essere il ministro degli Interni, Salvini e la sua Lega stanno promuovendo la manifestazione dell'8 dicembre a Roma elencando ai numerosi partecipanti quelli che, quel giorno, sulla piazza romana non ci saranno, "Lui non ci sarà". E giù tutti i nemici politici, culturali e quant'altro. In epoca di sovranismo quel che conta è il nemico. Dall'Ue agli altri Stati, alle persone. Il concetto di partecipazione diventa un tiro al bersaglio del nemico, tanti per riscaldare gli animi dei partecipanti.

Attori, politici, fotografi, cantanti, volti della tv, giornalisti professionisti e professori. La grande manifestazione della Lega a Roma dell’8 dicembre sarà molto partecipata e molti, moltissimi di tutte questi personaggi “Non” ci saranno. Eh sì perché il Carroccio ha lanciato da diversi giorni la campagna di promozione dell’evento previsto per l’Immacolata a piazza del Popolo e per farlo ha “scritturato” tanti, tanti nemici. Come?

Lo slogan
Lo slogan è “Lui non ci sarà/Lei non ci sarà”, con tanto di foto, spesso con smorfia o faccia ridicola, dell’avversario che non prenderà parte alla manifestazione. Una tattaica che ha (ovviamente) scatenato meme e ironie. In realtà non è così usuale che nell’organizzare un appuntamento non si annunci chi porterà il proprio contributo ma chi non ha nessuna intenzione di partecipare, anzi è visto come un nemico da combattere. E quindi nella campagna per il conto alla rovescia in vista dell’evento, alla rovescia è anche l’offensiva della Lega.

I nomi
Difficile scrivere quanti sono quelli che “non” parteciperanno: facendo una rapida ricerca sui social si notano le facce “brandizzate” dal simbolo della Lega dei rapper Gemitaiz e Salmo, dei politici Macron, Boschi, Gentiloni, Boschi, Renzi. E poi ancora Saviano, Juncker, Oliviero Toscani, Asia Argento, Boldrini, Mimmo Lucano, Martina, Fabrizio Corona, Gad Lerner, Elsa Fornero. Ma sono ancora tanti, tanti altri.

Chi è “con” e chi è “contro”
Non solo nemici però. C’è anche il “capitano”, come viene chiamato online il leader della Lega e ministro dell’Interno Matteo Salvini. Se c’è chi è “contro” ci sarà qualcuno che è “con”, e gli ultimi sondaggi assicurano essere tantissimi. Ecco, nel conto alla rovescia della campagna alla rovescia della Lega, essere “con” significa sostenere Matteo Salvini: molte immagini pubblicate dal Carroccio portano le foto del vice premier con lo slogan “8 dic Sto con lui”. Lui, ci sarà.

 

 

 

Share/Save/Bookmark
« December 2018 »
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

Rubriche